Bloccato il confronto per il CCNL FS, proposte impraticabili!

trattativa-autoC.A. GRUPPO FS

Come già espresso con il nostro precedente Comunicato del 19 aprile 2016, a fronte delle proposte aziendali che ipotizzavano una serie di modifiche relativamente alle norme di impiego del personale di Trenitalia e di Rfi, il sindacato ha rispedito al mittente le proposte aziendali ed ha chiesto una sospensione del confronto in attesa di un chiarimento con i vertici del Gruppo FS.

La richiesta di sospensione si è resa necessaria in quanto le proposte formulate dal Gruppo FS sono state ritenute IMPRATICABILI.

Le stesse infatti riguardano il personale della Divisione Cargo – della quale sono note le difficoltà produttive, economiche e finanziarie – e il personale delle altre Divisioni di Trenitalia e della società Rfi.

Siamo quindi in attesa di una convocazione da parte del Gruppo FS per decidere su quali materie relative al riordino delle società della filiera cargo riprendere il confronto.

Non commentiamo i frammenti di dichiarazioni rilasciate in sede istituzionale dall’AD del Gruppo in quanto, essendo evidentemente avulse sia dal contesto delle materie oggetto dell’audizione sia perché denotano una conoscenza ancora parziale del sistema ferroviario.

CCNL MOBILITA’

Nel pomeriggio di ieri 28 aprile 2016 è proseguito il confronto sul Ccnl Mobilità Attività Ferroviarie con l’associazione datoriale Agens.

La discussione si è sviluppata su alcuni istituti contrattuali previsti dalla Parte V – Svolgimento del Rapporto di Lavoro e, più in particolare il “Welfare”, il “Fondo di Previdenza Complementare” e sulla regolamentazione relativa alle finalità e all’utilizzo dei sistemi di videosorveglianza.

La discussione ha avuto un carattere interlocutorio e il confronto con Agens è stato aggiornato sugli altri istituti contenuti sempre nella Parte V – Svolgimento del Rapporto di Lavoro (Doveri del personale, ecc..).

La Segreteria Nazionale

Privacy Policy Cookie Policy