Contributo di solidarietà a favore del nostro amico Marcello Catuogno

Il forte vento e le piogge insistenti che hanno interessato in particolare il territorio Livornese, colpendo soprattutto la zona nord a causa dello straripamento del fiume Rio Ardenza e altri corsi d’acqua, hanno provocato centinaia di feriti e la morte di 8 persone, senza contare poi le centinaia di famiglie che sono rimaste senza casa oppure con le abitazioni invase dall’acqua che, nelle ore della tempesta, ha trascinato via tutto a partire dai mobili, dal vestiario e quant’altro. Una tragedia, fango dappertutto e territorio stravolto, mettendo a dura prova il tessuto produttivo e industriale del territorio nonché la fragile ripresa e il morale e la laboriosità della popolazione.
Per quanto sopra la Fit/Cisl Toscana esprime il più sentito sentimento di solidarietà e vicinanza a tutta la popolazione di Livorno e alle Istituzioni e Associazioni, che si sono subito attivate per alleviare le sofferenze e prestare il primo aiuto ai cittadini colpiti da questo disastro. Inoltre la nostra solidarietà immediata va alle famiglie delle vittime e dei numerosi feriti. Come Fit/Cisl Trasporti abbiamo con Livorno un legame di profonda amicizia e collaborazione con tanti lavoratori e iscritti. Per questi motivi, non possiamo rimanere inerti. Pertanto è nostra intenzione lanciare una campagna di solidarietà alfine di poter in qualche modo alleviare le sofferenze della popolazione. In particolare la nostra azione si indirizza verso un nostro rappresentante e delegato del comparto Marittimi, Marcello Catuogno, che, nonostante sia in pensione, ha, per le specificità del lavoro del marittimo, continuato a collaborare in maniera coordinata e continuativa con la Fit. Quest’ultimo, a causa della furia delle acque si è ritrovato la casa completamente allagata e nello stesso tempo svuotata di tutti gli arredi e dei generi di conforto. Lui stesso e la moglie si sono salvati per “miracolo” salendo sul tetto della casa. Ora però versano in estrema difficolta senza sapere dove andare e senza nessun sostegno.
Per quanto sopra lanciamo un appello per un contributo di solidarietà da versare sul conto della Fit/Cisl Toscana Iban: IT20 H0616002808000014204C00 con la causale “contributo di solidarietà alluvione Livorno per Marcello” entro la fine del corrente mese di settembre. Contiamo, di poter consegnare a Marcello e alla sua famiglia, in una sede pubblica, un assegno comprensivo di tutti i contributi pervenuti, compreso quello della segreteria della Fit/Cisl Toscana di euro 600,00.
Sarà cura di questa struttura comunicare il giorno e il luogo per la consegna del ricavato. Pertanto facciamo un appello a tutti voi per un reale e generoso gesto di solidarietà e vicinanza ad un nostro amico fortemente colpito dalle ultime avversità atmosferiche. Grazie a tutti dell’attenzione.

Cordiali saluti,
Stefano Boni

Privacy Policy Cookie Policy