La nuova rete Ataf di adduzione alla Tramvia

La nuova rete Ataf di adduzione alla Tramvia. 

La Segreteria Regionale FIT-CISL Autoferrotranvieri oggi ha incontrato l’assessore al traffico del Comune di Firenze Stefano Giorgetti, per affrontare il problema della futura nuova rete Ataf, con le tre linee della tramvia in esercizio. Il progetto sta prendendo forma ed entro fine marzo sarà completato.

Molte sono le modifiche in corso d’opera, che riguardano la maggior parte delle linee. Le abbiamo affrontate linea per linea, entrando nel dettaglio anche strada per strada.

Nodi di interscambio tra vari vettori, collegamento tra le stazioni Fs fiorentine, alleggerimento dei flussi di traffico nella zona centrale… Sono alcuni comuni denominatori del progetto.

Il servizio Ataf dovrà essere di pari livello di quello della tramvia, sul feriale, sul sabato e sulla domenica. Le zone non coperte dal tram avranno un servizio Ataf maggiorato nel numero di corse.

Molti capolinea saranno spostati e attestati vicino a fermate tranviarie o vicino alle stazioni fiorentine. Alcune linee spariranno come il 4 e il 22. Altre saranno notevolmente rinforzate come il 35 e il 60.

Sta nascendo un modo completamente nuovo di fare mobilità sul territorio fiorentino. Un’occasione unica per guarire alcune delle malattie che affliggono il servizio pubblico e il traffico di Firenze. Come FIT-CISL crediamo che non si debbano commettere gli stessi errori del passato, soprattutto dopo tanti sacrifici e dopo tanti investimenti. Pertanto verificheremo, per quanto possibile, che ogni cosa sia fatta con senno e per il bene di lavoratori e cittadini.

Firenze, 9 marzo 2018

FIT-CISL Regionale Toscana  Autoferrotranvieri

Privacy Policy Cookie Policy