La Treno Servizi Integrati lascia

Il 14 febbraio 2013, a seguito di richiesta delle Segreterie Nazionali, si è svolto un confronto con la società Treno Servizi Integrati (l’impresa che effettua per conto di Trenitalia le attività di ristorazione a bordo treno) per fare il punto della situazione a valle degli ultimi accordi.

Come FIT-CISL, unitamente alle altre O.S., abbiamo richiesto una serie di chiarimenti sia a proposito degli aspetti contrattuali sia rispetto all’avviso di gara per l’affidamento del servizio di ristorazione e caring passeggeri a bordo dei treni della media e lunga percorrenza diffuso da Trenitalia il 16 gennaio 2013.

Rispetto alla gara indetta da Trenitalia i rappresentanti di Tsi hanno comunicato che l’azionista (il Gruppo Accor) non ha intenzione di partecipare con una propria offerta e che, pertanto, la Treno Servizi Integrati cesserà la propria attività alla scadenza del contratto in essere (orientativamente fine luglio 2013).

Gli stessi rappresentanti di Tsi hanno poi ringraziato i lavoratori e le Organizzazioni Sindacali per il contributo offerto in questi anni che, congiuntamente all’azione del Management, ha consentito un notevole recupero delle perdite (si è passati dai – 11 Mln di € del secondo semestre del 2009 ai – 1,5 Mln di € del 2012) nonostante l’azienda abbia erogato, nei tempi previsti, l’una tantum e gli incrementi salariali scaturiti dal rinnovo del Ccnl di primo livello. E’ presumibile quindi che, nell’attesa di conoscere chi si aggiudicherà le attività, nei prossimi mesi venga attivata la procedura di cui alla legge 223/91 (procedure di mobilità).

L’azienda ha poi fornito una serie di informazioni rispetto: al c.d. “Controller Italia” chiarendo che si tratta di una “funzione organizzativa” e non di una nuova figura professionale; rispetto alla volontà di sostituire i lavoratori temporaneamente assenti con contratti a termine di breve durata nonché rispetto all’esecuzione di un particolare servizio richiesto dal Committente per i clienti “Executive”.

Dopo un approfondito esame delle questioni in discussione le parti hanno convenuto di proseguire il confronto il 1° marzo 2013. Nelle more di tale incontro l’impresa invierà alle O.S. un’informativa sulle consistenze del personale e sul perimetro di attività affidate in subappalto.

La Segreteria Nazionale

Lascia un commento

Privacy Policy Cookie Policy