Raggiunta ipotesi d'accordo per il rinnovo CCNL comparto autostrade

13667837_822149971254857_3830156762508111270_oDopo il blocco delle riunioni dei giorni scorsi e la proclamazione di due giornate di sciopero per il 31 di luglio e 1 agosto 2016 di tutti i lavoratori del settore Autostrade, il 29 luglio 2016 è stata raggiunta l’ipotesi di accordo per il CCNL di Autostrade e gli scioperi proclamati sono stati sospesi.

In sostanza il CCNL termina il 31 dicembre 2018 con un aumento di 150,00 euro complessivi al livello “C”: la prima tranche nel mese di settembre 2016 di euro 30,00, una nel mese di gennaio 2017 di euro 70,00 e l’ultima di euro 50,00 a gennaio 2018. Inoltre un contributo dello 0,5 (circa 12,00 euro livello “C”) sul fondo pensioni integrativo Astri a carico delle sole aziende e per tutti i lavoratori. Per qunato riguarda la vacanza contrattuale è prevista una – tantum di euro 200,00 di cui 100,00 nel mese di settembre 2016 e 100,00 nel mese di gennaio 2017 sotto forma di welfare da definire in sede aziendale.

Soddisfazione della Fit/Cisl in quanto l’accordo raggiunto rappresenta una risposta significativa per tutti i lavoratori delle autostrade sia in temini di salvaguardia del salario che di tutele contrattuali. Ancora una volta al centro l’azione del sindacato che attraverso la contrattazione riesce a raggiungere accordi importati per i lavoratori ma anche, come in questo caso, per il Paese.

Un grande risultato, una grande squadra la Fit/Cisl

Privacy Policy Cookie Policy