SECONDA GIORNATA GIOVANI FIT CISL TOSCANA

Seconda Giornata Giovani FIT Cisl Toscana
8 ottobre 2019, Centro Studi CISL Firenze
Si è svolta oggi, 8 ottobre, presso il centro Studi Cisl di Firenze, la seconda giornata dedicata ai giovani della FIT Toscana che ha visto la partecipazione di 21 ragazzi provenienti da vari settori.
L’evento, in continuità con il percorso motivazionale e di formazione iniziato un anno fa, nasce per stimolare e spronare i ragazzi a partecipare attivamente alla vita del nostro sindacato.

Ha aperto i lavori il Segretario Generale FIT Cisl Toscana, Stefano Boni mettendo in evidenza che il corso mira anche ad individuare nuove modalità di rappresentare e stare insieme ai lavoratori. Bisogna mettere al centro la voglia di ascolto e partecipazione delle ragazze e dei ragazzi per capire meglio le loro necessità, le aspettative e anche le preoccupazioni all’interno della società e del mondo del lavoro in continuo cambiamento. Tantissime le novità nelle aziende dettate in particolare dall’innovazione tecnologica e dall’automazione ma, non dobbiamo arretrare, perché insieme possiamo individuare i nuovi sindacalisti del domani in modo da creare aspettative positive per il futuro.

È seguita una breve presentazione del Coordinatore dei Giovani Simone Francioni e dei giovani partecipanti che hanno espresso le loro motivazioni ed aspettative.

L’intervento del Coordinatore Nazionale FIT Cisl, Gaetano Riccio, ha offerto un quadro politico-organizzativo indispensabile per conoscere spazi e opportunità riservate ai giovani in FIT.
Riccio ha citato anche il documento finale dell’Assemblea Organizzativa Cisl del 2 luglio ed il doc. della 2a commissione “prime linee, giovani e formazione”, a dimostrazione di quanto la Cisl intenda investire sui giovani e per i giovani.
Il Coordinatore Nazionale ha ripercorso anche l’evoluzione dell’organizzazione dei giovani in FIT fino ad arrivare all’ultimo Congresso del 2017 che ha stabilito l’ingresso di diritto dei Coordinatori Regionali dei giovani nel CG.

La Responsabile per la Formazione, Angela Settembrini, ha organizzato i gruppi di lavoro dove i giovani hanno incontrato RSU ed RLS FIT che, ripercorrendo la loro esperienza, hanno coinvolto e motivato i ragazzi. I giovani hanno individuato le caratteristiche che un RSU e RLS FIT Toscana dovrebbero avere per rappresentare al meglio i colleghi, lo scambio di esperienze e la collaborazione li ha portati poi a riconoscere anche in se stessi le qualità e le aspirazioni utili alla rappresentanza. Tra i lavori proposti, anche un comunicato sull’attenzione al clima ed all’ambiente nel nostro settore.

In conclusione, si può essere presenti in FIT e trovare realizzazione in vari modi ed a vari livelli: rappresentando direttamente le istanze dei giovani lavoratori nel ruolo di RSU/RLS, all’interno dei Coordinamenti, impegnandosi in attività di respiro internazionale ma anche in ambito comunicazione; trasmettendo valori ed attenzione ai problemi di attualità che interessano il mondo lavoro che cambia e non solo.

La giornata si è conclusa con il saluto di Gaetano Riccio.

Si ringraziano Chiara Pepi e Roberto Malveri per il supporto didattico ed informatico.
Francesco Alfieri per gli aspetti organizzativi.
Demetrio Melito, David Lombardi, Nedo Domizi, Bruno Batelli, Antonino Siclari,
Passaseo Paolo ed Emanuele Batelli per la loro disponibilità a seguire i gruppi di lavoro.

Privacy Policy Cookie Policy